Bimbi e natura

Capelli da sogno

Ho trovato, dopo anni di lotte contro i capelli che non ne vogliono sapere di allungarsi naturalmente, la soluzione. Adottare delle semplicissime extension capelli. Come ho fatto a non pensarci prima? Lavoro con la mia immagine, avere i capelli lunghi è per me uno sfizio e una nota in più che potrebbe assicurarmi più sbocchi lavorativi.

Ho provato con le terapie specifiche per la crescita dei capelli, ma i risultati sono stati pessimi. Tanti soldi spesi, nessun risultato evidente garantito. Ma le sono cresciuti di un centimetro, mi ha detto lo specialista. Certo, di un centimetro in due mesi come mi crescono da sempre. Per carità, conosco persone che hanno fatto la stessa cura e hanno avuto ottimi risultati, ma se devo parlare per me no, non funziona assolutamente.

Però vorrei dire una cosa. È tutta colpa mia se ora non riesco ad avere i capelli lunghi, è solo colpa mia. Perché ho deciso di tagliarli, sapendo benissimo che il pentimento sarebbe arrivato appena passata la smania da mi-taglio-tutti-i-capelli-perché-mi-danno-noia. Non lo farò mai più, già essere qui sul web a leggermi siti su siti dedicati alle extension è la giusta punizione.

Avevo anche pensato di rivolgermi al parrucchiere, ma di sicuro spenderei molto di più. Quell’uomo, poi, è la mia parca personale visto che è stato lui a scempiarmi i capelli senza neppure provare a farmi ragionare un po’. Da sempre voleva darglielo quel taglio netto, da sempre ho resistito. È bastato un appuntamento preso tempo prima nel giorno sbagliato (in cui evidentemente la mia lucidità era compromessa da non so cosa) e il danno è stato fatto.

Vediamo se con questo investimento potrò avere di nuovo i capelli da sogno che, stupidamente, ho deciso di tagliare. E come se non bastasse mia madre mi dice continuamente che mi preferiva prima, ci si mette anche lei a sbeffeggiarmi.